FAQ bando INCREDIBOL! 2020

FAQ

La mia associazione/impresa/ partita iva da libero professionista si è costituita dopo il 1° luglio 2020. Posso comunque partecipare al bando?
NO, tutti i requisiti devono essere già in possesso del soggetto proponente alla data del 1° luglio 2020

Sono un vincitore Incredibol! delle passate edizioni. Posso presentare domanda?
, i vincitori delle passate edizioni possono partecipare al Bando Incredibol! 2020 perché si tratta di un’edizione speciale, diversa dalle precedenti

Ci sono vincoli di età o di fondazione dell’impresa/associazione/partita iva?
NO, quest’anno non è prevista un’età massima né un limite di fondazione della realtà proponente

Le spese da inserire nella tabella Budget sono quelle generali o solo quelle connesse con il progetto specifico?
Sono le spese strettamente connesse al progetto specifico

Siamo una pluralità di soggetti (es. due liberi professionisti con partita iva che collaborano insieme alla realizzazione di un progetto) come facciamo a presentare domanda?
Può presentare la domanda un unico soggetto che sarà il destinatario del contributo e che dovrà rendicontare a  suo nome tutte le spese. L’altro o gli altri soggetti figureranno come partner o collaboratori nel modulo di domanda

Nel 2020 ho vinto il bando XY. Posso partecipare a Incredibol!?
, non ci sono cause di esclusione relative alla vincita di altri bandi. Chiaramente ai fini del bando Incredibol! non sono ammissibili spese per cui si è chiesto e/o ottenuto il rimborso, anche soltanto parziale, attraverso altre forme di sostegno e/o agevolazione

Cosa si intende per ‘regime de minimis’?
Il de minimis è una regola definita dall’Unione Europea secondo cui gli aiuti concessi alla medesima impresa, sommati fra di loro, non devono superare il limite massimo di 200.000,00 euro in tre anni. Per approfondire clicca QUI

Cosa sono i contributi Incredibol!, come vengono tassati e come inserirli nella contabilità di imprese/associazioni?
I contributi Incredibol! vengono erogati ai sensi del regime ‘de minimis’, come definito dalla vigente normativa europea: Regolamento N. 1407/2013 del 18 dicembre 2013, e sono soggetti alla ritenuta IRPEF del 4%, per attività commerciale, ove applicabile.
I contributi vengono erogati in via anticipata, fino al massimo del 70% dell’importo riconosciuto, su richiesta motivata del beneficiario, e per la restante parte a rendicontazione delle spese sostenute.
In linea generale, il contributo Incredibol! va registrato fra i componenti positivi di reddito e, nello specifico, alla voce ‘Altri ricavi’. Salvo eccezioni, i contributi sono soggetti a tassazione ordinaria così come gli altri ricavi dell’attività d’impresa/associazione.
L’inserimento del contributo in contabilità varia a seconda della forma giuridica (impresa, associazione, libero professionista, regimi fiscali agevolati, etc.). Consigliamo, quindi, di informare il vostro commercialista in merito all’assegnazione del contributo affinché possa gestirlo nella maniera fiscalmente più corretta

Per maggiori info visita il sito www.incredibol.net

Ti potrebbe interessare anche: