Al via la campagna di crowdfunding di Smart Domotics

immagine
Superato in soli 7 giorni l'obiettivo di 80k!

Dopo essere stata la società più premiata per l'innovazione nel settore clean tech in Italia, Smart Domotics approda sul mercato finanziario.

La società incubata al Parco Tecnologico Torricelli, gestito da Centuria Innovazione Romagna, ha scelto la piattaforma Crowdfundme per la sua campagna di crowdfunding; partner di Crowdfunding sono società leader nel settore finanziario in Italia ( Websim e BPM, terza banca italiana), e Intermonte, principale banca d'investimento indipendente in Italia.

“La scelta di Crowdfundme è stata dettata dalla professionalità e disponibilità riscontrata, e anche dal fatto che crediamo sarà la prima piattaforma a rendere disponibile la libera circolazione delle quote; di fatto, questa per noi è come una piccola quotazione sui mercati finanziari”, dice Raffaele Borgini, Ceo e fondatore di Smart Domotics.

“Abbiamo cercato prima clienti e partner piuttosto che capitali per crescere; una scelta forse anomala per una società innovativa, ma che ci ha permesso di essere in utile già da 2 anni, avere una clientela formata da catene di moda, leader della grande distribuzione alimentare, banche, catene di hotel e hotel di lusso, ristoranti, PMI, fornitori di energia. E soprattutto di avere partner tra aziende già affermate, per le quali abbiamo sviluppato soluzioni ad hoc, e che ora le collocano in settori come facility management, monitoraggio consumi di ascensori o led, integrazione di colonnine di ricarica elettrica nel sistema energetico dell'edificio. E' importante essere stati premiati come miglior soluzione da Unicredit Start Lab, BMW Mobilità Sostenibile, Aruba, Fondazione Marzotto – IngDan; ma è più importante ancora che il mercato abbia validato e riconosciuto i nostri prodotti come una soluzione ideale e unica.”

Cosa rende Smart-Dom una soluzione unica nella percezione del cliente?

“Prima di fondare la società, abbiamo fatto 6 mesi di ricerche di mercato e anche adesso vi è grande attenzione agli input della clientela. Crediamo di avere individuato le caratteristiche che il mercato di riferimento richiede, e abbiamo costruito Smart-Dom seguendole: una soluzione facile da installare in ogni edificio, anche datato, e non invasiva (si installa anche senza interruzione attività ), semplice da utilizzare per tutti, e che consente un concreto risparmio grazie alla consapevolezza ed analisi dei consumi, e alla loro gestione. Un prodotto scalabile e flessibile, per rispondere alle differenti esigenze degli edifici: da 1 a infiniti consumi monitorabili, da 1 a infinite automazioni attivabili, da 1 a infiniti ambienti monitorabili. Un mercato che comprende il valore dei dati, della digitalizzazione dell'energia, dell'efficienza, ma che chiede e vuole risparmio concreto in bolletta, un prodotto che si ripaga in poco tempo; e allora ecco la scelta di un prezzo altamente competitivo insieme alla completezza della soluzione, che non ha eguali in Italia per il segmento hotel, ristoranti, banche, grande distribuzione, negozi, uffici, pmi”.

Come vi ponete davanti alla crescita esponenziale del “mercato 4.0” ?

“La nostra era una soluzione di efficienza energetica 4.0 a tutti gli effetti, anche prima degli incentivi del piano Calenda. Per essere ancora più competitivi sul settore industry, abbiamo siglato una partnership con uno dei leader italiani dell' IT, il gruppo Onit, che conta oltre 100 dipendenti. Una soluzione che parte dalla efficienza energetica per arrivare a quella di processo; un sistema gestionale open, personalizzabile, in grado di leggere anche terzi device già installati ( plc, BMS, scada) e di interfacciarsi con software esterni ( ERP). Vogliamo essere protagonisti in tutti i gigatrends economici in atto, che la nostra soluzione abbraccia : sostenibilità, IoT, data analysis & management, smart mobility, smart grid, smart city, soprattutto grazie alle partnership sottoscritte e a quelle che sottoscriveremo ”.

Come investirete i capitali raccolti?

L’obiettivo della campagna di crowdfunding è ottenere le risorse per accelerare la crescita nei prossimi 3-5 anni. Riteniamo che proprio ora, nel momento in cui il mercato sta dimostrando la sensibilità verso le nostre soluzioni e verso i vari temi che queste inglobano (big data, sostenibilità, smart mobility, efficienza energetica, 4.0, IoT, etc.), sia il momento di incrementare la visibilità, raggiungere più potenziali clienti e partner possibili, con soluzioni ancora più complete e soddisfacenti.

I capitali raccolti saranno investiti in:

  • Sviluppo delle seguenti linee di mercato:
    • elettricisti ed installatori evoluti, con eventi mirati insieme a partner (es. Teknologica, Caiec, associazioni) e distributori elettrici verticali sul tema efficienza;
    • clientela che per obbligo deve installare sistemi di monitoraggio dopo la diagnosi 102/2014: circa 30.000 aziende, con azioni su progettisti, energy manager, con  newsletter mirate, eventi con crediti formativi, eventi chiusi (es. Richmond);
    • partecipazione a conferenze ed eventi mirati su clientela direzionale.
  • Sviluppo di nuove soluzioni con tecnologia proprietaria e ottimizzazione soluzioni attuali per miglioramento prestazioni e riduzione costi produzione.
  • Rafforzamento del team operativo: risorse junior per assistenza alla installazione e configurazioni clienti.

 

Qui il link alla campagna di crowdfunding.