Appennino Bolognese risorse e prospettive per lo sviluppo, presentazione del nuovo sportello di Progetti d'impresa

L'Unione Appennino Bolognese e la Provincia di Bologna lanciano il rinnovato sportello di Progetti d’impresa con sede a Vergato.

A raccontare lo stato dell’Appennino oggi sarà un’analisi socioeconomica realizzata ad hoc sui comuni compresi in questa area e la voce degli imprenditori che hanno deciso di promuovere il territorio con la loro attività. Se gli imprenditori chiamati a testimoniare lavorano tra i comuni dell’Unione Appennino Bolognese (Vergato, Marzabotto, Monzuno, Castel d’Aiano, Castel di Casio, Gaggio Montano, Grizzana Morandi, San Benedetto Val di Sambro e Castiglione dei Pepoli), l’analisi copre anche l’area dell’Unione Alto Reno (Porretta Terme, Camugnano, Granaglione e Lizzano in Belvedere)offrendo un quadro attuale delle situazione di questa porzione di montagna.

Il programma dell'incontro:

- Saluti di Romano Franchi Presidente dell’Unione Appennino Bolognese e Sindaco di Marzabotto e Maria Elisabetta Tanari Sindaco di Gaggio Montano delegato alle Attività produttive, Scuola e Formazione.
 

- Dinamiche quantitative e scenari sulle opportunità imprenditoriali per il territorio - Barbara Cosmani e Michele Zanoni - Provincia di Bologna.
- Promozione imprenditoriale e sviluppo territoriale: i servizi di Progetti d’impresa – Giovanna Trombetti - Provincia di Bologna.

Tavola rotonda Quali risorse e prospettive in Appennino per chi fa impresa con David Pazzaglia di Cedac, Gaia Calamosca di Ciclostile Architettura, Maurizio Albertazzi di Cooperativa C.a.S.P., Aldo Zivieri di Macelleria Zivieri, Marco Palmieri di Piquadro.

- Conclusioni di Graziano Prantoni, Vicepresidente della Provincia di Bologna con delega alle Attività produttive e Turismo

Coordina Beppe Boni, Vicedirettore de Il Resto del Carlino.

Per maggiori informazioni
www.provincia.bologna.it/imprese

Ti potrebbe interessare anche: