Pianificazione per l’approccio ai mercati esteri: primo incontro di formazione CHEBEC

Si è tenuta mercoledì 8 maggio la prima giornata del nuovo ciclo di formazione per le realtà bolognesi partecipanti al progetto europeo CHEBEC. L’evento è stato organizzato da ASTER e Incredibol! presso le Serre di ASTER, spazio dedicato all’innovazione situato nei Giardini Margherita di Bologna. Le giornate di formazione si collocano all’interno degli obiettivi strategici del progetto CHEBEC, cooperazione interregionale volta all’internazionalizzazione delle imprese creative di vari paesi europei. E’ in questa ottica che si è deciso di dedicare il primo incontro del nuovo ciclo proprio a quelle tecniche e strategie in grado di preparare le imprese coinvolte ad aprirsi verso il mercato internazionale.

La lezione tenuta dal Dott. Francesco Capizzi, partner storico di Incredibol, ha affrontato vari temi tra i quali la redazione di un Piano Export, la raccolta di dati propedeutica all’entrata su un mercato estero e i possibili ostacoli culturali a cui le aziende devono far fronte. Il pomeriggio è stato invece dedicato ad un workshop in cui, tramite un lavoro di grupp,o sono stati messi in pratica i concetti appresi durante la mattinata.  L’incontro ha visto la partecipazione anche di vincitori del Bando Incredibol!, interessati alle opportunità offerte dal percorso.

Durante la lezione è emersa la centralità della pianificazione quale attività fondamentale per la penetrazione dei mercati esteri. E’ necessario considerare che per una azienda l’entrata su un mercato distante dal proprio sia un’operazione equiparabile alla creazione di una nuova impresa.

In primo luogo occorre uno studio di mercato approfondito, passaggio fondamentale anche se oneroso. Il passo successivo è quello della redazione di un Piano Export, documento contenente la strategia di internazionalizzazione che deve tenere conto sia dell’adeguamento dei propri prodotti sia di una rete di distribuzione su cui fare affidamento. Un’operazione molto complessa quindi, in cui il grado di pianificazione incide fortemente sulle probabilità di successo. A questo proposito è calzante una metafora usata dal Dott. Capizzi per illustrare questo concetto: “ le occasioni non vanno colte casualmente ma coltivate nel tempo, non bisogna comportarsi da cacciatori-raccoglitori ma da coltivatori”.

Tale iniziativa acquista una grande importanza se vista alla luce delle prossime attività di CHEBEC. Le imprese, infatti, a settembre parteciperanno alla prossima mobility action a Marsiglia in cui potranno mettere in campo le competenze acquisite dalla formazione svolta a Bologna.

I prossimi appuntamenti saranno invece dedicati alla conoscenza dei fondi europei rivolti alle industrie culturali con la partecipazione dell’esperto Andrea Pignatti, il 15 maggio,  e agli aspetti legali con una lezione tenuta dall’ Avv. Pellegrino il 21 maggio.

QUI il materiale completo della lezione: http://www.incredibol.net/wp/wp-content/uploads/2019/05/Contesto-mercati-internaz.pdf

Ti potrebbe interessare anche: