Rapporto 2016 "Io sono cultura" di Symbola

L'Italia della qualità e della bellezza sfida la crisi

 E' stato presentato ieri da Fondazione Symbola e Unioncamere  il rapporto 2016 “Io sono cultura", che disegna la geografia della cultura del Paese nell'ultimo anno e dal quale emerge che le imprese culturali dell’Emilia-Romagna sono nella top ten italiana, con un incremento negli ultimi cinque anni che le colloca sul podio.

Il rapporto dice che in Emilia Romagna, nel 2015, cultura e creatività hanno prodotto un valore aggiunto di oltre 7 miliardi e 700 milioni di euro e 136 mila occupati.
 Nella top ten delle province più virtuose in quanto a valore aggiunto prodotto dal settore cultura e creatività ci sono Modena e Bologna (settimo e nono posto), che spiccano anche dal punto di vista dell'occupazione (Modena 7,7%, Bologna 7,6%, sesto e settimo posto).

Per quanto riguarda le regioni, per incidenza del valore aggiunto l’Emilia-Romagna è sesta (6%), mentre per l’occupazione col 6,6% è quinta in Italia. Per l’Emilia-Romagna la classifica migliora ancora se si guarda all’incremento nel periodo 2011-2015: terzo posto sia per l'incidenza del valore aggiunto del settore (+0,39%) che per l’aumento degli occupati (0,43%), a un soffio dalla seconda posizione della graduatoria (Trentino Alto Adige 0,44).

Il rapporto completo è scaricabile a questo link

 

Ti potrebbe interessare anche: