Talenti creativi e nuove tecnologie: lo stato dell’arte in Emilia-Romagna

RegionArts, progetto co-finanziato dal programma Interreg Europe, ha promosso la mappatura di iniziative ed esperienze a favore dell'integrazione fra arte, cultura, creatività e nuove tecnologie nelle regioni partner del progetto.

Scienziati, tecnologi, imprenditori possono trarre grande beneficio dalle competenze dei professionisti creativi: si sta affermando sempre più il concetto di arte e competenze culturali come elementi capaci di innescare idee, stimolare nuove pratiche e prospettive e accompagnare nella ricerca di soluzioni,  soprattutto se coadiuvate dalle potenzialità delle nuove tecnologie.
Tanti sono gli esempi emblematici a livello internazionale che puntano su queste sinergie, come S+T+ARTS, l’iniziativa europea tesa a creare una comunità di attori con saperi eterogenei che spaziano tra scienza, creatività e tecnologia o Ars Electronica, uno dei leader mondiali nello sperimentare il connubio tra arte e ICT.
Ciononostante, questo fenomeno, seppur riconosciuto, non ha ancora trovato un'adeguata valorizzazione che gli permetterebbe di esprimere appieno il suo potenziale.

RegionArts, che supporta la competitività delle PMI incoraggiando nuove collaborazioni tra artisti e il mondo ICT, intende lavorare alla definizione di strumenti di policy regionali e misure che possano favorire questi processi in maniera continuativa poiché attivatori di soluzioni innovative.

E’ proprio con questa ambizione che RegionArts, che vede la partecipazione di Incredibol!, ha redatto Mapping the ecosystem: activities linking ICT and art. Il Policy Booklet, oltre a mappare misure, eventi, organizzazioni, attività formative che si muovono in questa direzione, delinea i punti di forza e di debolezza delle iniziative esistenti: il documento costituisce il punto di partenza per poter pianificare azioni future in grado di rendere il fenomeno sistematico.

L’Emilia-Romagna ha già all’attivo tante esperienze che si sviluppano a favore di una maggiore interazione tra ICC e ICT. Gli ultimi anni sono stati testimoni di un grande cambiamento innescato dal digitale. L’impatto che le nuove tecnologie hanno avuto sull'intero comparto industriale e culturale ha infatti reso necessario ideare nuove dinamiche e reinventarsi. Una delle soluzioni possibili è proprio quella di sprigionare il potenziale
della cross-fertilization tra impresa creativa, nuove tecnologie e sistema produttivo.
Alcune misure e iniziative attuate sul territorio hanno proprio questo come obiettivo, come il bando per “Progetti di ricerca industriale strategica rivolti agli ambiti prioritari S3” (tra cui si annoverano le ICC) o la nascita di due laboratori di ricerca nell’ambito delle Industrie Culturali e Creative.

Il policy booklet, contenente maggiori dettagli relativamente alle esperienze di interazione tra ICC e ICT dell’Emilia-Romagna è scaricabile in formato PDF.

Scarica il policy booklet QUI

Tags

Ti potrebbe interessare anche: