Arternative

Settore di applicazione
Smart Specialisation Strategy

Arternative è una startup innovativa che, attraverso il gaming, la tecnologia mobile e il fascino dello storytelling, aiuta gli appassionati a riscoprire l'arte custodita nei musei, in modo nuovo e coinvolgente.

Con Arternative i visitatori imparano la storia dell’arte giocando con le opere, tracciando percorsi personalizzati e mettendo alla prova la propria cultura.

Per questo è stata realizzata QuickMuseum, un'app che permette agli appassionati di arte di portare in tasca i principali musei del mondo, per viverli in un modo completamente nuovo.

Quick Museum è stato sviluppato per adattarsi ad ogni tipo di museo. Il visitatore scaricando l’app può mettersi in tasca sia il Louvre, la Galleria Borghese o la Tate Modern, che il piccolo museo di provincia con le sue bellissime opere spesso sconosciute al grande pubblico.

Grazie alla sua struttura e ad un team competente e professionale, Quick Museum consente anche ai musei meno noti di avere, con una spesa minima, un’app su misura per aiutare i visitatori ad orientarsi tra le opere, completa di mappe e audioguida.

L'innovatività di QuickMuseum sta nell'algoritmo, oggetto di richiesta brevetto di metodo, implementato dal sistema per la creazione dei percorsi di visita all'interno degli spazi museali; ma soprattutto nel nuovo approccio che viene utilizzato per raccontare l'arte: finalmente è il visitatore protagonista della sua esperienza di visita. Grazie a QuickMuseum chiunque visiti un museo d'arte non sarà più limitato a seguire percorsi prestabiliti, assorbendo passivamente qualunque concetto gli venga illustrato, bensì potrà strutturare la sua visita in base alle sue preferenze e necessità, interagendo attivamente con il museo, rendendo la sua visita un'esperienza memorabile e coinvolgente.

Si vuole inoltre applicare al settore museale e della cultura un modello di business basato sul feedback dei clienti (B2B through C) per far si che lo sviluppo della nostra impresa, sia legato a doppio filo con quello dei musei con cui collaboreremo e si nutra della partecipazione del pubblico, normodotato e disabile. A tal fine ci proponiamo di collaborare con musei minori per fornire loro nuovi utili strumenti quali i big data generati da QuickMuseum (profili personali degli utenti, percorsi personalizzati e interazioni degli utenti sulla piattaforma web) che renderanno possibile analizzare le tipologie di clientela, i loro comportamenti e le loro preferenze, di modo da costruire mappe di calore e altri strumenti che permetteranno di organizzare le proprie collezioni e spazi espositivi tenendo conto dei desideri dei visitatori. Questa logica favorisce in particolare i piccoli musei che potranno giovare del riscontro del pubblico per adattare la loro offerta e, conseguentemente, attrarre piú visitatori. Arternative si ripropone di rendere l'arte comprensibile e fruibile per tutti, e con questo principio ben chiaro in mente ha intenzione di dedicarsi anche alle realtà molto spesso dimenticate, realizzando progetti specifici per le comunità disabili, a cominciare da quella dei non udenti per i quali manca una valida alternativa alle classiche audioguide durante le loro visite ai musei.

Arternative nasce nell’estate del 2016 grazie ad un’idea di Alessandro Gallo, programmatore (laureatosi a Parma in ingegneria informatica e a Parigi in Information, systeem et technology) con anni di esperienza di lavoro in Inghilterra, che decide di riunire un team di quattro giovani professionisti, diversi per formazione ed esperienze lavorative ma uniti dall’entusiasmo e dalla passione per l’arte. Il primo a credere nel progetto è Andrea Maio, web e graphic designer (laureato a Napoli in design e comunicazione) nonché amico di infanzia di Alessandro. A loro si uniscono Cristian Camanzi (laureato a Urbino in conservazione e restauro del patrimonio storico-artistico) e Marco Lovisco (laureato in Comunicazione Multimediale a Perugia con master in Marketing e Comunicazione a Milano), che con i loro blog da anni si impegnano a raccontare l’arte. Cristian è l’artefice di tutti i contenuti di Arternative mentre Marco si occupa del marketing e della comunicazione.

Dai primi mesi del 2018 ARTernative ha unito le proprie forze con la NewTech Invest S.r.l. , azienda di consulenza che supporta la startup nella definizione e implementazione di nuove strategie di mercato.

Informazioni

Referente/Imprenditore

Alessandro
Gallo
CEO

Contatto

info@arternative.it

Indirizzo

Via Bruno Schreiber
17/4
Parma
PR

44.7662874, 10.318729

News

Eventi