Ferrara rinasce con le imprese del centro storico Unesco entro Mura

nfdmm
Contributi straordinari COVID-19 dal Comune di Ferrara per l'avvio o la riqualificazione di nuove attività artigianali e commerciali e di botteghe storiche

Il Comune di Ferrara eroga 150.000 euro a sostegno della ripartenza post Covid-19 e dello sviluppo del sistema economico locale, soprattutto di quelle ubicate nel centro storico entro Mura. Sono previsti contributi a fondo perduto sino ad un massimo di € 5.000,00  o  10.000,00 a seconda degli interventi, nella misura del 50% delle spese ammissibili.

Destinatarie del sostegno sono le microimprese localizzate nell' "Area Centro Unesco entro le Mura":

  • con attività prevalente/primaria di tipo commerciale non alimentare con superficie di vendita inferiore ai 250 mq (commercio di vicinato);
  • Imprese dell’artigianato di servizio e alla persona, artigianato artistico ed altro artigianato alimentare con codice ATECO rientrante nell' Allegato A dell'avviso "Codici ATECO artigianato ammissibili" (artigianato di servizio e alla persona, artigianato artistico e altro artigianato alimentare)
  • Botteghe Storiche regolarmente iscritte all'Albo Comunale, a prescindere dall'attività svolta e dalla loro localizzazione

Le tipologie d'intervento possibili sono le seguenti:

a) riqualificazione, ristrutturazione e/o ampliamento delle strutture nelle quali si svolge l'attività, localizzate nel ”Centro Unesco Entro Mura”, e delle relative pertinenze;

b) subentro in attività esistenti e localizzate nel ”Centro Unesco Entro Mura”, con contestuale riqualificazione o realizzazione di interventi migliorativi nei locali aziendali;

c) apertura di una nuova localizzazione produttiva, come nuova sede legale operativa, nuova unità locale operativa o trasferimento della sede legale operativa nel ”Centro Unesco Entro Mura”, con contestuale riqualificazione o realizzazione di interventi migliorativi nei locali aziendali.

Maggiori informazioni

Ti potrebbe interessare anche: