brevetto

BUONASERA, VORREI RIUSCIRE A REALIZZARE E BREVETTARE UNA MACCHINA CHE VERREBBE UTILIZZATA NELLA RETE DELLE POSTE PRIVATE, VISTO CHE NON ESISTE. SICURAMENTE FAREBBE RISPARMIARE TEMPO. HO GIA' UN PROTOTIPO. GRAZIE

Inviato Martedì - 25 Ottobre 2016
Risposta

 Se si tratta di un'invenzione, i requisiti necessari per brevettare  sono indicati nell'art. 45 del Codice di Proprietà Industriale, per il quale possono costituire oggetto di brevetto le invenzioni che: sono nuove (il ritrovato, al momento del deposito della domanda di brevetto, non deve essere stato divulgato, cioè reso accessibile al pubblico), implicano un'attività inventiva (per una persona esperta del ramo non risulta in modo evidente dallo stato della tecnica) e possono avere un'applicazione industriale. Esiste anche la possibilità di brevettare un modello di utilità. L’art.

Sì può ricreare una cosa già brevettata , cambiando qualche minimo particolare e che presenta un marchio diverso e nn ne a propio ?? Cordiali saluti

Inviato Mercoledì - 28 Settembre 2016
Risposta

Il brevetto è un titolo in forza del quale viene conferito un monopolio temporaneo di sfruttamento sul trovato oggetto del brevetto stesso consistente nel diritto esclusivo di realizzarlo, di disporne e di farne oggetto di commercio, nonché di vietare a terzi di produrlo, usarlo, metterlo in commercio, venderlo o importarlo.

ho un brevetto industriale , un'azienda interessata lo prima testare , come mi devo comportare dal punto di vista legale ?

Inviato Domenica - 10 Luglio 2016
Risposta

Il brevetto è un titolo giuridico che conferisce al titolare il DIRITTO ESCLUSIVO E TEMPORANEO (20 anni), di produrre, utilizzare e vendere l’invenzione nello stato in cui il brevetto è stato richiesto e successivamente concesso. Il brevetto incorpora sia il diritto di sfruttare commercialmente la soluzione inventiva sia quello di impedire a terzi di produrre o commercializzare l'invenzione senza il suo consenso.

Salve vorrei sapere se posso brevettare un sacchetto porta aromi che sia adatto anche per fare il soffritto e poi a fine cottura gettarlo

Inviato Venerdì - 20 Maggio 2016
Risposta

Il brevetto per invenzione si riferisce a un  risultato o soluzione nuova ed originale per la risoluzione un problema tecnico. Ai sensi dell’art. 45 del CPI possono costituire oggetto di brevetto per invenzione le soluzioni tecniche nuove che implicano attività inventiva e possono avere un’applicazione industriale. Un’invenzione deve essere  NUOVA (art.

Ho ideato una polizza innovativa per rischio al momento non contemplato dai prodotti assicurativi sul mercato. ; potrei sapere se tale nuova polizza è brevettabile ? Se non lo è come potrei tutelare efficacemente il mio diritto di autore ?

Inviato Martedì - 3 Maggio 2016
Risposta

I requisiti necessari per poter brevettare un'invenzione sono indicati nell'art. 45 del Codice di Proprietà Industriale, per il quale possono costituire oggetto di brevetto le invenzioni che: sono nuove (il ritrovato, al momento del deposito della domanda di brevetto, non deve essere stato divulgato, cioè reso accessibile al pubblico), implicano un'attività inventiva (per una persona esperta del ramo non risulta in modo evidente dallo stato della tecnica) e possono avere un'applicazione industriale, oltre che essere lecite. Non mi sembra sia il suo caso.

Idea cinofila che necessita di strumenti interattivi e appunto di un metodo.Come tutelare?lo strumento senza metodo serve a poco e il metodo senza strumento idem.Gli strumenti esistono già sul mercato,non progettati per lo scopo a cui li ho utilizzati

Inviato Giovedì - 28 Aprile 2016
Risposta

Se si tratta di una soluzione originale a un problema tecnico è possibile presentare una domanda di brevetto oppure per modello di utilità. Si parla di invenzione industriale quando si tratta di una soluzione di un problema tecnico non ancora risolto, atta ad avere concrete realizzazioni in campo industriale e tale da apportare progresso rispetto alla tecnica e alle cognizioni preesistenti.

Sto creando 2 prodotti, 1)come posso brevettarlo 2) quanto mi costerà il brevetto 3) come potrò presentarlo alla grande distribuzione 4) che premio riceverò sulla vendita5) per quanti anni riceverò la percentuale

Inviato Lunedì - 28 Marzo 2016
Risposta

I requisiti necessari per poter brevettare un'invenzione sono indicati nell'art. 45 del Codice di Proprietà Industriale, per il quale possono costituire oggetto di brevetto le invenzioni che: sono nuove (il ritrovato, al momento del deposito della domanda di brevetto, non deve essere stato divulgato, cioè reso accessibile al pubblico), implicano un'attività inventiva (per una persona esperta del ramo non risulta in modo evidente dallo stato della tecnica) e possono avere un'applicazione industriale, oltre che essere lecite.

Dal momento del deposito della domanda, l'ufficio è tenuto a rispondere entrò un tempo legale stabilito? Nove mesi è oltre tale termine?

Inviato Sabato - 26 Marzo 2016
Risposta

Non esiste una norma che prescrive che il brevetto debba essere rilasciato entro un certo periodo di tempo, né un meccanismo simile al silenzio-assenso. La durata della procedura, nelle sue diverse fasi, dipende sia dal tipo di domanda sia dal carico di lavoro dell’esaminatore. Inoltre i tempi variano a seconda che la domanda di brevetto sia italiana, europea, o depositata in uno stato estero. Una domanda di brevetto per invenzione depositata in Italia viene concessa circa entro un paio di anni.

Vorrei creare una piattaforma web per l'acquisizione di servizi tra utenti.Esiste già all'estero, coperta da proprietà intellettuale.In che problemi posso incorrere nello sviluppo di tale piattaforma che tecnologicamente è diversa da quella già esistente?

Inviato Venerdì - 18 Marzo 2016
Risposta

Prima di tutto è necessario verificare l'ambito di copertura della proprietà intellettuale della piattaforma già esistente, sia dal punto di vista territoriale, sia per quel riguarda il contenuto della protezione. Il brevetto ad esempio ha un'efficacia territoriale specifica, nazionale o internazionale. Se esiste già un brevetto è necessario accertarsi di quale sia esattamente la sua portata per non rischiare di vedere rigettata la propria domanda o di incorrere in contraffazione.

Buongiorno, la mia domanda è la seguente: è possibile brevettare l'idea di un distributore automatico di particolari prodotti non alimentari. Utilizzando macchine già presenti in commercio oppure facendolo progettare e realizzare ad hoc?Grazie mille

Inviato Mercoledì - 17 Febbraio 2016
Risposta

Non esiste una vera e propria tutela sulle “idee”, intese come intuizioni, progetti, iniziative che non si concretizzano in una soluzione tecnica. I requisiti necessari per poter brevettare una nuova idea sono elencati nell'art. 45 CPI, per il quale possono costituire oggetto di brevetto per invenzione le invenzioniche siano nuove, che implichino un'attività inventiva e sono atte ad avere un'applicazione industriale. Si ha un'invenzione di prodotto quando essa ha per oggetto un prodotto materiale (tangibile), ad esempio una strumento, una macchina, un composto chimico o farmaceutico.