ON LINE LA SESTA EDIZIONE DEL BANDO INCREDIBOL PER PROGETTI D'IMPRESA ICC!

bando incredibol

Il Comune di Bologna promuove il progetto Incredibol! – l’Innovazione Creativa di Bologna che si inserisce all’interno dell’accordo di programma tra Regione Emilia-Romagna e Comune di Bologna per lo sviluppo di azioni per il rafforzamento delle professioni e industrie culturali e creative in Emilia-Romagna.

Obiettivi:
Incredibol! ha lo scopo di sostenere lo sviluppo di progetti d’impresa in campo artistico, culturale e creativo, favorendo la crescita del settore in un’ottica di sostenibilità economica. Il progetto ha come principali destinatari i giovani creativi agli inizi dell’attività; in particolare Incredibol! Intende incentivare progetti d’impresa ben definiti, che illustrino l’idea di sviluppo dell’attività professionale o imprenditoriale delineandone la strategia, il volume di affari, gli investimenti, gli effetti socialmente significativi previsti.

Novità di quest’anno:
Nel 2017 Incredibol! prevede una sezione tematica sui progetti d’impresa in ambito musicale, in
coerenza con gli obiettivi di Bologna Città Creativa della Musica UNESCO, nell’ottica di rafforzare le
competenze imprenditoriali e la dimensione industriale del settore. Maggiori informazioni sul sito
w ww.cittadellamusica.comune.bologna.it.

 

Possono partecipare:

Neo-imprese: devono essere costituite da non più di 4 anni (rilevabile dalla data d’iscrizione al registro imprese) in cui l’età media dei soci deve essere inferiore ai 40 anni alla data di scadenza del presente avviso;

liberi professionisti che non abbiano ancora compiuto 40 anni e abbiano iniziato l’attività
(data di apertura della partita IVA) da non più di 4 anni alla data di scadenza del
presente avviso;

studi associati i cui singoli professionisti associati abbiano iniziato l’attività da non più di 4 anni (data di apertura della partita IVA) alla data di scadenza del presente avviso pubblico e i cui componenti devono avere un’età media inferiore ai 40 anni al momento della scadenza del presente avviso;

associazioni: devono essere costituite da meno di 4 anni alla data di scadenza del presente avviso
pubblico. Devono inoltre avere un organo di gestione (Consiglio di Amministrazione o Consiglio/Comitato Direttivo, composto solitamente daPresidente, Vicepresidente, Segretario, Tesoriere) costituito in maggioranza assoluta (50% più uno) da membri di età inferiore ai 40 anni, oppure le cui cariche principali (Presidenza e Vicepresidenza) in seno all’Organo di Gestione (Consiglio di Amministrazione o Consiglio/Comitato Direttivo) devono essere ricoperte da membri di età inferiore ai 40 anni alla data del 31 agosto 2017.

In caso di raggruppamento di una pluralità di soggetti, tutti devono essere in possesso dei requisiti richiesti dal bando.
IMPORTANTE: Tutti i soggetti devono avere sede legale e operativa nel territorio della Regione Emilia-Romagna.

Ambiti ammissibili:
Le suddette categorie devono essere attive negli ambiti:
1. Cultura materiale (es. moda, design industriale e artigianato, industria del gusto);
2. Produzione e comunicazione di contenuti (es. software, editoria, TV e Radio, pubblicità, cinema);
3. Patrimonio storico-artistico (es. patrimonio culturale, musica e spettacolo, architettura, arte contemporanea).

Criteri di valutazione:
I progetti saranno valutati sulla base dei seguenti criteri:
1 – Qualità del progetto presentato in relazione a potenzialità di sviluppo, professionalità e
appartenenza al settore artistico, culturale e creativo (max 25 punti);
2 – Composizione del team di progetto (max 10 punti);
3 – Fattibilità tecnica e sostenibilità economica (max 25 punti);
4 – Ricadute economiche e/o sociali del progetto sul territorio e/o coerenza con le vocazioni
territoriali (distretti produttivi, strategie di sviluppo regionale, caratteristiche socio-culturali) (max
10 punti);
5 – Grado di innovatività del progetto rispetto al contenuto creativo e/o all’interesse sociale (max
20 punti);
6 – Accuratezza, qualità e chiarezza della presentazione del progetto (max 10 punti);
L’idoneità è fissata in 60/100 punti. In caso di parità di punteggio si darà priorità ai soggetti con età
media dei componenti più bassa.

Opportunità per i vincitori:

Il bando offre contributi in denaro per avviare o consolidare la propria attività, ma anche servizi di formazione, consulenza e promozione, oltre al vantaggio di entrare a far parte di una ‘community’ composta dai vincitori delle precedenti edizioni e dai partner di progetto, in continuo aumento. I vincitori avranno l’opportunità di partecipare a bandi per l’assegnazione di spazi in comodato gratuito.

Attraverso il presente avviso pubblico saranno assegnati contributi a fondo perduto per un totale di
126.000 euro, di cui 30.000,00 euro dedicati esclusivamente al settore musicale, suddivisi così:

Settore ICC
Imprese, Liberi Professionisti, Studi Associati : 8 contributi da 10.000 euro
Associazioni: 2 contributi di 5.000 euro ciascuno

Settore musicale
Imprese, Liberi Professionisti, Studi Associati : 1 contributo di 10.000 euro e 1 contributo di 7.000 euro
Associazioni: 2 contributi di 5.000 euro ciascuno

Contributi speciali
Fondazione Del Monte di Bologna e Ravenna: 1 contributo speciale di 3.000 per le associazioni del settore musicale
con sede legale nell’ambito territoriale della Città Metropolitana di Bologna e della Provincia di Ravenna.
Antonio Barresi Città Metropolitana di Bologna2 contributi di euro 3.000 cadauno, riservati alle imprese, ai
liberi professionisti o agli studi associati con sede legale o operativa nella città metropolitana di Bologna.

I contributi speciali sono oggetto di valutazioni specifiche e possono essere eventualmente cumulabili con gli altri.

Modalità di presentazione delle domande
Ogni partecipante dovrà compilare in ogni sua parte uno dei moduli di partecipazione (Modulo A,
B o C, secondo la propria tipologia di appartenenza) e il Prospetto economico, allegando la
documentazione indicata nel modulo stesso.
Il modulo, i singoli cv e il prospetto economico devono essere firmati in originale e scansionati per l’invio, oppure siglati con firma digitale, a pena di inammissibilità.
Le domande devono pervenire tassativamente entro le ore 13.00 del 30 ottobre 2017, in formato elettronico, con oggetto “Avviso pubblico INCREDIBOL 2017”, al seguente indirizzo:
protocollogenerale@pec.comune.bologna.it
Si avvisa che farà fede l’orario di arrivo della domanda di partecipazione registrato dalla PEC del Comune di Bologna. Per agevolare l’estrazione dei dati, si richiede anche l’invio di una copia del modulo in formato pdf
(non scansionato).

Nota bene:
– le domande possono essere inviate anche da indirizzi di posta elettronica non certificata
– le domande non possono essere inviate tramite programmi, servizi o applicazioni per
l’invio di documenti che rinviano a link esterni (es: Wetransfer, Dropbox, Google Drive
ecc..).

Obblighi dei vincitori
I beneficiari di contributi saranno tenuti a presentare una rendicontazione finale e un report delle attività svolte entro e non oltre 31 gennaio 2019.

Per informazioni
scrivere a  incredibol@comune.bologna.it
tel. 051.2195667 , 051.2194056 oppure 051.2194638 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00
Vi è inoltre la possibilità di fissare un appuntamento con lo staff di Incredibol il martedì e il mercoledì dalle 09.00 alle 13.00 (si prega di richiedere l’appuntamento scrivendo a incredibol@comune.bologna.it)
 

Scarica il testo completo del bando con gli allegati:

Bando Incredibol

Scarica il bando in formato pdf cliccando QUI

Modulo A – Imprese

Modulo A - Imprese in formato word

Modulo B – Liberi prof&Studi ass

Modulo B - Liberi prof&Studi ass in formato word

Modulo C – Associazioni

Modulo C - Associazioni in formato word

Scarica le note di rendicontazione in formato pdf

Scarica la mappa degli immobili in formato pdf

Ti potrebbe interessare anche: